La traduzione nell’era della sharing economy

Sebbene il lavoro del traduttore e dell’interprete sia per noi il più bello del mondo, in Italia i professionisti del settore vivono una situazione di difficoltà.

Si parla spesso di giovani con partita iva mal pagati, costretti a inseguire lavori assegnati da piattaforme automatiche, tendenzialmente frustrati. In un interessante articolo, la situazione lavorativa dei traduttori italiani è stata accostata ai fattorini di Foodora.

traduttore italiano inglese

Sondaggio condotto da AITI (Associazione Italiana Traduttori e Interpreti) nel 2012

Traduzione editoriale vs. traduzione non editoriale

Nel settore della traduzione si possono distinguere due macro-aree: la traduzione editoriale e la traduzione non destinata all’editoria, che riguarda ad esempio documenti e contenuti di varia natura destinati a privati, aziende e pubblica amministrazione. In entrambi i casi non mancano i malesseri, sebbene in forma differente.

Nella prima categoria rientrano le attività relative a traduzioni di libri e prodotti editoriali in genere che ricadono nel diritto d’autore. Un numero infinito di saggi, romanzi e racconti viene affidato alle sapienti mani dei traduttori editoriali che nel trasferire il testo in una lingua diversa da quella originale lo modellano anche in base alla cultura di destinazione. Nonostante ogni parola nella nuova lingua venga accuratamente scelta e sia frutto dell’opera intellettuale del traduttore, il suo lavoro rappresenta ad oggi una attività scarsamente retribuita e non riconosciuta socialmente.

La traduzione di contenuti e documenti non destinati all’editoria, invece, comprende quei servizi dedicati a documentazione tecnica, legale, scientifica e più in generale rivolta ad aziende pubbliche e private e liberi professionisti. I traduttori che operano in questo segmento traducono ad esempio documenti legali, relazioni finanziarie per aziende, libretti e manuali di istruzione, comunicati stampa, schede prodotto destinate all’e-commerce e tanto altro ancora.

Intrawelt® è un Language Service Provider affermato in questo secondo ambito e gestisce ogni giorno una miriade di progetti in settori quali quello finanziario, industriale, life sciences, marketing e localizzazione siti web, fornendo anche traduzioni giurate e in generale servizi di asseverazione, legalizzazione, apostille e visto consolare.

 

L’organizzazione automatizzata del lavoro di traduzione professionale

L’organizzazione del lavoro nella sharing economy è gestita sempre più di frequente da sistemi automatizzati di assegnazione degli incarichi. Che si tratti di compagnie di trasporti, di consegna cibo o di traduzione, una piattaforma gestisce il lavoro ricevendo la richiesta del cliente e inviando una notifica di incarico.

Lo stesso sistema viene spesso usato anche per la gestione dei servizi di traduzione: alcune società che si presentano come fornitori di servizi linguistici altro non sono che piattaforme Web che assegnano automaticamente incarichi ai traduttori iscritti al database. Il funzionamento è semplice: una volta compilata online la richiesta da parte del cliente, tutti i traduttori iscritti ricevono una notifica del nuovo progetto commissionato e, come per i tassisti di Uber, il più veloce ad accettare si aggiudica il lavoro.

In questo tipo di organizzazione, la persona che presta il servizio e le sue competenze sono sostanzialmente irrilevanti e facilmente sostituibili.

traduttore italiano inglese

Sondaggio condotto da AITI (Associazione Italiana Traduttori e Interpreti) nel 2012

Grazie a questo tipo di struttura molti portali online possono proporre traduzioni a costi stracciati, svolgendo esclusivamente lavoro di intermediazione automatica tra cliente e traduttore, mettendo quest’ultimo in una situazione per la quale, pur non avendo un contratto di lavoro, di fatto lavora in subordinazione e offrendo al richiedente un servizio approssimativo basato esclusivamente sul prezzo più basso.

Se il settore pubblico solitamente rappresenta il rifugio sicuro per ogni lavoratore, per i traduttori neanche le istituzioni sono un salvagente. Stando al Decreto Ministeriale 16 marzo 2001, n.032/655, i requisiti per la selezione di traduttori e interpreti sono piuttosto blandi. Così è stato, ad esempio, per la selezione di traduttori e interpreti presso l’Ambasciata italiana a Londra. Nessuna necessità di conseguire lauree o specializzazioni ma solo un paio d’anni all’estero e un diploma di scuola superiore.

 

Il ruolo del project manager nei servizi di traduzione professionali

Il segreto per salvaguardare la qualità del lavoro di un traduttore è un’organizzazione competente e puntuale del progetto. In Intrawelt® adottiamo un workflow gestito da linguisti specializzati che interagiscono e coordinano i diversi professionisti coinvolti in un progetto di traduzione e/o interpretazione. I nostri project manager ricevono la richiesta del cliente, predispongono il preventivo e selezionano, sulla base di competenze tecniche e settoriali, traduttori, revisori, grafici e QA manager a cui assegnare l’incarico, offrendo ai clienti le soluzioni migliori in termini di tempi e costi, ma senza scendere a compromessi in termini di qualità.

L’assegnazione del lavoro in Intrawelt® non è una gara al traduttore che arriva per primo: è il project manager a contattare i professionisti più adeguati in termini di settore di specializzazione, illustrando il progetto da svolgere e valutandone la fattibilità sulla base della tempistica indicata dal cliente e delle competenze tecniche richieste.

I nostri traduttori e interpreti sono professionisti madrelingua qualificati, specializzati in differenti settori produttivi e con esperienza comprovata. Tutte queste caratteristiche, unite a un uso ottimale delle migliori tecnologie di gestione della traduzione attualmente presenti sul mercato, ci consentono di rispondere adeguatamente alle esigenze dei clienti in termini di tempistica, costi e qualità del servizio garantendo al contempo il giusto riconoscimento alla professionalità dei traduttori e degli interpreti cui ci affidiamo.

Un team consolidato di project manager competenti, traduttori e interpreti selezionati secondo i più rigorosi standard internazionali, un uso ottimale delle più recenti tecnologie di gestione dei progetti e della traduzione: Intrawelt® ha scelto da che parte stare.

Seguite le pagine Facebook, LinkedIn, Twitter e Instagram per tenervi aggiornati sui nostri contributi o contattateci al seguente form per chiedere informazioni sui nostri servizi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento